×
Home Stella Cometa L'Africa Attività Eventi Contatti
Home page

Stella Cometa Onlus

Una sola cosa allora volevo, tornare in Africa. Non l’avevo ancora lasciata, ma ogni volta che mi svegliavo, di notte, tendevo l’orecchio, pervaso di nostalgia.

Ernest Hemingway

La grande povertà vista in Burundi, la lotta fraticida tra Hutu e tutsi e il grande bisogno di pace e riconciliazione hanno ispirato il carisma dell' ssociazione, riassunto nelle tre parole: missione, solidarietà, convivialità delle differenze.

L'associazione ha incominciato le sue attività in Kenia, ancora prima della sua stessa fondazione, nell'agosto 2004 quando don Antonio Abruzzini, nuovo direttore dell'ufficio missionario della Diocesi di Cosenza - Bisignano, ha guidato un gruppo di giovani per un'esperienza missionaria nella Diocesi di Machakos.

I primi progetti di Stella Cometa in stretta collaborazione con l'Ufficio Missionario Diocesano di Cosenza, furono avviati e lentamente realizzati nella capitale del Kenya Nairobi e a Nanyuki.

Nello slum di Mukuru fu realizzato un centro politecnico per i giovani che avevano difficoltà a proseguire gli studi.

Il centro riabilitazione Mwangaza (luce) per i ragazzi di strada che facevano uso di droghe e di alcool è stato confinanziato da diverse associazioni, tra cui in prima linea Stella Cometa.

Tre casette sono state donate al progetto Bible on the Ground di Nanyuki, per l'inizio del Centro Biblico africano

Piccoli progetti furono finanziati per sostenere la scolarizzazione alla periferia di Nairobi e tra i samburu al nord Kenya, nonchè un sostegno alla casa Tumaini di Nanyuki per gli orfani affetti di AIDS

Si avvia, sempre in quel periodo, il progetto Acqua di Juja per la realizzazione di un pozzo e della torre portante delle cisterne dell'acqua che avrebbero dato acqua a diverse istrituzioni e migliaia di persone della zona.

La scuola
La scuola

La scuola

Lo sviluppo della scuola e l’accesso all’educazione rappresentano sempre temi di interesse generale, sui quali sono disposti a collaborare fianco a fianco famiglie, comunità e istituzioni.

La salute
La salute

La salute

Più di 300 persone sono in attenzione sanitaria mentre molte altre usufruiscono di assistenza temporanea.

Tante sono le persone malnutrite, ammalate di AIDS, coloro che necessitano di interventi chirurgici, consulti, farmaci e assicurazione

Due gruppi permanenti di donne da 4 anni ricevono particolare cura (psicologica, spirituale, sociale ed economica).

La disabilità
La disabilità

La disabilità

Abbiamo una media di 60 assistiti all'anno, sopratutto bambini, che vengono regolarmente sottoposti a sedute di fisioterapia mobile nei villaggi.

Oltre la fisioterapia offriamo conlusti, interventi ortopedici, acquisto di protesi e carrozzelle, aiuti per la formazione scolastica in istituti appositi, per l'organizzazione di gruppi di autofinanziamento, per un supporto psicologico alle famiglie con disabili, per momenti di informazione e formazione nella comunità sulla disabilità.

Promozione della donna
Promozione della donna

La promozione della donna

"Mama smile" (alla memoria di mamma Pasqualina, mamma del Sorriso) è un progetto che aiuta le donne affette da AIDS ad imparare qualcosa per un auto-presa in carico (fabbricazione di rosari, sapone, borse, candele, ed altro).

SHG groups sono gruppi di donne che si associano in piccoli gruppi e si auto-aiutano economicamente, psicologicamente, politicamente, socialmente. Con i piccoli risparmi di alcune donne, si concedono piccoli prestiti ai membri che vengono poi rimborsati con un interesse, le donne possono così accedere a tante piccole attività economiche e far fronte a tanti piccoli bisogni familiari, come ad esempio spese scolastiche, spese sanitarie, riparazione della casa, acquisto di piccole cisterne.

Abbiamo 54 gruppi SHG (gruppi di auto-aiuto) per un totale di più di 1000 donne associate ad è in crescita la richiesta di apertura di nuovi gruppi